Chi siamo

 

Antonio Stanzione
È il direttore responsabile di Guida Vini Bio. Da quasi cinque anni collabora regolarmente con la Guida Vini Buoni D’Italia, edita dal Touring Club, insieme ad Alessandro Scorsone, maestro cerimoniere della Presidenza del Consiglio dei Ministri e giornalista-sommelier, per le degustazioni dei vini di Marche, Lazio e delle Bollicine Metodo Classico Italiane e ad Alessandro Brizi, caporedattore della rivista cartacea L’Assaggiatore, per la Valpolicella e il Venero in generale. E’ anche docente per i corsi di degustazione e analisi sensoriale per ONAV (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino) e per Assosomelier, associazione mondiale di sommelier. Collabora per la rivista cartacea trimestrale L’Assaggiatore, edita dall’ONAV.

 

Annacarla Tredici
Caporedattore della Guida Vini Bio e collaboratrice del quotidiano la Repubblica. Ha iniziato giovanissima il praticantato come giornalista, dimostrando un orientamento dinamico e poliedrico. Il gusto per il bello e per il buono è rimasto motivo conduttore della sua passione per le diverse culture. L’amore nato per la terra, l’agricoltura e per il vino, che l’ha portata a seguire il corso per Sommelier con la FISAR. E’ social media manager e lavora da anni in ambito enogastronomico come responsabile comunicazione e marketing per importanti aziende italiane. Attualmente si occupa di enogastronomia per la Repubblica sezione Sapori. E’ titolare di un’azienda agricola situata in Cilento.

 

Andrea Giuliano
Vicecuratore della Guida Vini Bio, sin da bambino ha mostrato un forte interesse nel settore enogastronomico, seguendo questo settore anche nel suo percorso di studi concluso son un esteri in enogastronomia. Dopo aver consolidato quasi dieci anni nell’ambito “food&wine” con diversi ruoli per diverse aziende italiane di notevole rilievo nel panorama nazionale e internazionale, oggi continua a svolgere il ruolo di sales&marketing manager in diverse aziende vitivinicole italiane. Viaggia molto, sia in Italia sia all’estero, approfondendo così le sue conoscenze nel settore enogastronomico e conseguendo un bagaglio eno-culturale di notevole importanza. E’ titolare del progetto Barbariccia.it conta presenza di diversi partner internazionali.